Social Network:

Facebook Youtube flickr

A raccolta i boss dei folk festival. Domani e domenica a Ittiri un convegno dell'associazione Amfos.

11 aprile 2011

ITTIRI. Riprende la serie di appuntamenti del percorso «Aspettando Folk Festa», avvenimenti messi in campo dall'associazione folclorica Ittiri Cannedu. Infatti, la prossima iniziativa in calendario si inserisce nell'ambito della XXVI edizione di "Prendas de Ittiri", vetrina di promozione dell'agroalimentare e dell'artigianato tipico. Si tratta dell'assemblea generale ordinaria dell'Amfos.

L'Amfos (Associazione Membri Fondatori della Sezione Cioff Italia) è un organismo che raggruppa associazioni che hanno fra i loro scopi istituzionali, l'organizzazione di festival internazionali di folklore. L'Amfos, di recente costituzione, si avvale della grande esperienza e della vasta conoscenza acquisita nel tempo dai festival di folklore più importanti d'Italia. Alla riunione saranno presenti infatti le delegazioni ufficiali dei seguenti festival: Tarcento: "Festival dei Cuori", Apiro: "Festival Terranostra", Minturno: Festival "Sagra delle Regne", Cori: "Festival della Collina", Quartu Sant'Elena: Festival "Sciampitta", Ligist (Austria): "Folklore Global", Assemini: Festival "Is Pariglias", Penna Sant'Andrea: "Incontri Internazionali di Folklore", Ittiri: Festival "Ittiri Folk Festa". Ittiri, come sede, quindi, dell'ultimo di una serie di incontri costitutivi e organizzativi dell'Amfos prima degli imminenti festival della stagione estiva. Domani e domenica infatti nella sala conferenze del convento San Francesco Ittiri diventerà per due giorni la sede dell'organo decisionale dell'Amfos per definire e mettere a punto la qualità e l'organizzazione dei festival di folklore. La scelta di Ittiri, per un così importante incontro, non è casuale. È ormai lunga e costante l'esperienza organizzativa che oggi fa di Ittiri la capitale del folklore e delle tradizioni. A dare voce a questi temi affascinanti, saranno persone che hanno dedicato un'intera esistenza alla cultura popolare. In primis il presidente nazionale Massimo Boldi di Tarcento, ma anche Piergiorgio Tomasini di Aviano, vecchia conoscenza per il festival di Ittiri. E poi Gigi Scalas da Assemini, Giovanni Polidoro da Minturno, Angelo Pianelli da Cori, Federico Ciattaglia da Apiro, Gianni Orrù da Quartu e il padrone di casa Piero Simula per il festival di Ittiri. L'incontro di Ittiri sarà anche un momento ludico gradevole che con «Prendas de Ittiri» consentirà agli ospiti di apprezzare le eccellenze della nostra città in campo agro-alimentare e artigianale.