Social Network:

Facebook Youtube flickr

COMUNICATO STAMPA

12 luglio 2012

La 27^ edizione di Ittiri Folk Festa aprirà a Stintino il 19 luglio, proseguirà dal 20 al 22 a Ittiri e chiuderà a Nuoro il 24

Incontro di culture e tradizioni popolari tra i vari Paesi del mondo e la Sardegna: è lo spirito di Ittiri Folk Festa. Che si vuol tenere vivo nonostante le difficoltà economiche nate dalla decisione dell'Assessorato regionale al Turismo di annullare i finanziamenti per questo tipo di iniziative, nonostante abbiano una storia e un successo consolidati. L'edizione numero 27 del Festival Internazionale di danze ed espressioni popolari organizzato dall'associazione culturale e folklorica Ittiri Cannedu col Comune di Ittiri proporrà alcune novità. La più rilevante è la scelta di aprire il 19 luglio a Stintino con la 1^ edizione del "Festival del Mare" in piazza dei 45 e chiudere il 24 a Nuoro in piazza Sebastiano Satta. Scelta che mette in rilievo i due binari nei quali marcia una manifestazione in grado di attirare migliaia di persone e proporre un'immagine accattivante dell'isola: il turismo e la tradizione. La 27^ edizione registra poi la prima volta di tre nazioni: saranno presenti il Perù (Huancavelica), l'Indonesia (Sud Jakarta) e un gruppo africano proveniente dal Benin. Nell'ambito di Ittiri Folk Festa si svolgerà anche il 10° premio Zenìas, ambito riconoscimento a chi riesce ad esportare la cultura e le tradizioni sarde in giro per il mondo. Nell'edizione passata il premio è stato assegnato al musicista Paolo Fresu.