Social Network:

Facebook Youtube flickr

Arriva la 30^Edizione dell'Ittiri Folk Festa

23 luglio 2015

Cinquemila foto per richiamare le centinaia di gruppi protagonisti a Ittiri Folk Festa compongono il manifesto che celebra l'edizione numero 30 di uno dei festival internazionali del folklore più longevi e partecipati della Sardegna, che ha fatto da apripista per tante manifestazioni isolane.

La grande kermesse si svolgerà dal 23 al 28 luglio a Ittiri, Alghero e Osilo
Il logo #trentafeste e oltre 5.000 scatti sono il simbolo di Ittiri Folk Festa, dove la tradizione viene preservata, fatta conoscere in tutto il mondo e anche aggiornata ai tempi. In trenta edizioni sono oltre trecento i diversi gruppi stranieri e sardi che hanno potuto vivere l'atmosfera unica del festival organizzato dall'associazione Ittiri Cannedu: balli, musiche, costumi e colori da tutti i Continenti in uno scambio culturale e umano che va oltre le serate di spettacolo, perché tutta Ittiri è coinvolta nell'accoglienza degli ospiti stranieri e italiani. Ecco perché i 30 anni di Ittiri Folk Festa rappresentano un evento da celebrare con orgoglio.
Il festival diventa anche più "social" con foto e curiosità sui tanti eventi in programma e un amarcord sulle passate edizioni.

Americhe, Nuova Zelanda e Oceania, Asia, Africa e naturalmente Europa e Sardegna.
Tutti insieme per un festival che è spettacolo ma anche occasione di incontro e amicizia, che non occupa solo qualche ora ma tutta la giornata per una settimana fatta di ospitalità, scambio di tradizioni culturali ed enogastronomiche, in una gioiosa e variopinta esplosione di costumi, musiche e balli.

Con la partecipazione di tutto il centro ittirese, Ittiri Folk Festa festeggia trent'anni.
Il manifesto composto da oltre 5.000 foto è una sintesi di quello che il festival ha rappresentato e rappresenti, e del perché sia diventato un modello da imitare per molti, compresa l'idea di tappe anche in altre località: Alghero e Osilo quest'anno, ma in passato anche Nuoro.

I gruppi stranieri presenti quest'anno sono: Panama Fuerte Raza (Panama); Whitireia Performing Arts Troup di Porirua (Nuova Zelanda) ; Taiwan Do-Do Art Dance Group di Tou-Liu (Taiwan); Bafofim Ballet Folklorico “Fiesta Mexicana” di Nuevo Leon (Messico); El Pericote de Llanes (Spagna/Asturias); Ballet Naghma Folk Dance di Setif (Algeria); The Folklore Ensemble “Ardeaul” di Sibiu (Romania); Het West-Vlaams Olkskunstensemble “Die Rooselaer”di Oostozebeke (Belgio); Folk Dance Scouting Group di Grzes (Polonia).

Giovedì 23 luglio: ore 21.30
Alghero Area portuale – Banchina Sanità Anteprima di Ittiri Folk Festa “In Alghero Folk International” con i gruppi: Nuova Zelanda – Messico - Taiwan- Cabras

Venerdì 24 luglio: ore 21
Ittiri – Centro Storico “Sonos de Ballu”- Percorso itinerante nel con gli strumenti della tradizione con: Organetto, Chitarra e Voce: Gruppo “Demontis/Pudda/Licheri/Marreu”; Tenores: Tenore “Santu Pretu” di Loculi; Launeddas, Pippiriolu: Michele Deiana, Gian Luca Piras; Organetto, Chitarra, Trunfa, Voci: “Pitzinnos” di Seneghe; Sonette a bucca, Tumbarineddu, Affuente, Triangulu, Sonette: Manolo Manca, Bruno Vidili, Davide Mele, Matteo Mugheddu, Marinella e Susi Marras “Sonadores e boghes de Onnigaza” - Ghilarza; Tradizione Sassarese: Gruppo “Sassari Vecciu” - Sassari; Chitarra e Voci del Logudoro Mini Cantadores: Paolo Senes, Matteo Dore Tore Matzau chitarra; Polifonia: Coro di Ittiri; Raduno scuole di Ballo: balli in piazza. A cura di Davide Caddeo;

Sabato 25 luglio: ore 12
Ittiri Teatro Comunale Consegna del Premio Internazionale “Zenias” e saluto delle autorità alle delegazioni straniere ore 21 Ittiri Stadio Comunale- Appuntamento col ballo, coi gruppi: Ensemble “Whitireia performing Arts Troup” di Porirua (Nuova Zelanda); Bafofim Ballet Folklorico “Fiesta Mexicana” di Nuevo Leon (Messico); Taiwan Do-Do Art Dance Group di Tou Liu (Taiwan) Sardegna: Gruppo Folk “Tiscali” di Dorgali; Gruppo Folk “Sa Jara” di Tuili; Associazione Culturale e Folklorica “Ittiri Cannedu”;

Domenica 26 luglio: ore 11.00
La Messa Internazionale dei Popoli con i gruppi stranieri e sardi - in particolare - le danze maori e quelle polinesiane.

L'orgoglio e la passione di chi ha difesa la propria identità dalle invasioni: la danza Haka dei Maori è stata resa celeberrima dalla squadra di rugby degli All Black, che propongono lo stile Ka Mate prima di ogni partita.
La Nuova Zelanda e l'Oceania sono una piccola galassia di tradizioni, colori, balli e suoni da scoprire: dalle isole Cook al Regno polinesiano di Tonga, allo stato indipendente di Samoa.

Per festeggiare degnamente la trentesima edizione di Ittiri Folk Festa, l'associazione Ittiri Cannedu ha invitato l'Ensemble “Whitireia Performing Arts Troup” di Porirua.
Il gruppo è un'istituzione del Governo neozelandese espressione dei campus universitari di Auckland, Wellington, Kapiti e Porirua: presenterà le danze e i canti delle Isole Cook, Samoa, Tonga e della cultura Maori della Nuova Zelanda (Aotearoa). Negli ultimo 12 anni l’Ensemble ha preso parte a numerosi festivals in tutto il mondo ed è stato finalista in numerosi concorsi quali il “New Zealand Tourism Awards” e il “Wellington Gold Awards”.

Il gruppo neozelandese si aggiunge alla Combinazioni Folklore di Colombia della University District di Bogotà e al Panama Fuerte Raza.

Tutti i 9 gruppi stranieri presenti al festival e i gruppi sardi parteciperanno ad un momento unico nel panorama delle manifestazioni di folklore: la Messa dei Popoli, che si terrà domenica 26 alle ore 11 presso la Chiesa di San Pietro di Ittiri e sarà trasmessa in diretta da Sardegna 1. La messa verrà cantata dal Coro di Ittiri, ma come accade spesso, gli ospiti stranieri si aggiungono ai momenti musicali creando un piccolo miracolo di amicizia e fratellanza. In occasione della Messa dei Popoli verrà esposto alla venerazione dei fedeli il Reliquiario di Santa Teresa d’Avila dell’orafo di Cagliari Francesco Busonera.

Ore 18 Ittiri vie del centro –
Gran Parata dei gruppi: Nuova Zelanda, Polonia, Messico, Spagna/Asturias, Panama, Romania, Algeria, Taiwan, Belgio. Sardegna: Gruppo Maschere “Barbagia” di Olzai; Gruppo “Pro Loco” di Samugheo; Gruppo Folk “Nugoresas” di Nuoro; Associazione Culturale “Bestimentas de Muda” di Codrongianos; Gremio dei Viandanti di Sassari; Trombe e Tamburi “Sa Sartiglia” di Oristano; Gruppo Folk “San Pietro” Ittiri; Ittiri Cannedu; Banda Musicale Ittirese; Associazione Ippica Ittirese.

Ore 21 Ittiri Stadio Comunale –
Appuntamento col ballo: Ballet Folklorico “Fuerte Raza” (Panama); El Pericote de Llanes (Spagna/Asturias); Ballet Naghma Folk Dance di Setif (Algeria); Romania The Folklore Ensemble “Ardeaul” di Sibiu; Het West-Vlaams Olkskunstensemble “Die Rooselaer”di Oostrozebeke (Belgio); Folk Dance Scouting Group di Grzes (Polonia); Gruppo Folk “Pro Loco” di Samugheo; Gruppo Folk “NUGORESAS” di Nuoro; Gruppo Folk “San Pietro” di Ittiri.

Durante gli spettacoli sarà operativo uno stand gastronomico a cura del Gruppo "Itifallico".

Nel corso delle due serate sarà presente uno stand dell'Associazione "Il Sorriso" che propone oggetti artigianali realizzati dai ragazzi diversamente abili.

Lunedì 27 luglio: ore 21.00
Piazza Umberto
"Rassegna di cucina e musica etnica"
Balli in Piazza con le proposte musicali dei gruppi di: Nuova Zelanda - Messico - Taiwan - Sardegna

Martedì 28 luglio: ore 21.30
Osilo Anfiteatro Comunale
"Gran Finale di Folk Festa - Rassegna Internazionale "Colli del Tuffudesu" - Parteciperanno i gruppi: Nuova Zelanda - Messico - Taiwan - Sardegna.

Collaborano alle iniziative e presentano le serate Ottavio Nieddu e Maria Caterina Manca.

Le vetrine di #trentafeste
Gli abiti e gli oggetti della tradizione. Museo all'aperto negli esercizi commerciali della città.
Gara di allestimento delle vetrine messe a disposizione dei commercianti.
I manifesti e gli oggetti di trent'anni di Folk Festa.

L'angolo del gusto: Corso Vitt. Emanuele n°100 e n°

Iniziative collaterali:
Da Venerdì 24 a Domenica 26
Orario di inaugurazione degli eventi

- Janas Galanas: principesse dell'isola di Sardegna.
Costumi in miniatura di Sara Bachmann

- Su lettu a pabaglione ittiresu. Un monumento di trine e coperte decorate.

- Info@point Folkfesta #trentafeste

- Mammai: le madri di Fonni. Mostra di creazioni artistiche su tele fotografiche.
Di Chiara Curreli e Matteo Setzu

- Le tinture naturali.
Laboratorio di Maurizio Savoldo (Atzara)

Ecco i link
https://www.facebook.com/ITTIRI.FOLKFESTA
https://www.facebook.com/ittiri.cannedu
https://instagram.com/ittiricannedu/
https://twitter.com/IttiriCannedu

#trentafeste
 
sardegnaeventi24