Social Network:

Facebook Youtube flickr

Ittiri Folk Festa, sei giorni di musica da tutto il mondo

22 luglio 2016

 

In cartellone gruppi da Europa, Asia, Africa, Americhe e dalla Sardegna

di Vincenzo Masia

ITTIRI. È stata presentata ieri nella sala Milella dell’Università di Sassari la trentunesima edizione del festival internazionale “Ittiri Folk Festa e Premio Zenias”. Tutti gli intervenuti hanno avuto parole di apprezzamento per un'iniziativa che proietta Ittiri, il territorio e l'intera Sardegna in un contesto planetario, dove i confini si azzerano grazie a una manifestazione che propone sei giorni di incontro e scambio culturale, all'insegna della tradizione e dell'amicizia,

Ittiri Folk Festa, che quest’anno ha scelto lo slogan “Kena lacanas” (Senza confini) è condivisa e supportata, con numerose iniziative collaterali, da tutta la comunità ittirese che si appresta a ricevere con grande entusiasmo i grupp provenienti da Cuba, Siberia, Argentina, Bolivia, Caucaso, Sudafrica e India, assieme ai gruppi sardi di Orani, Fonni, Selargius, Meana Sardo, Cabras, Gavoi, Oristano, Ittiri. Esattamente saranno sette i gruppi stranieri presenti: il “Conjunto artístico Maraguán” di Camaguey (Cuba); il Folk dance ensemble “Katalyk” di Maya (Yakutia, Siberia); il Grupo de danzas “Albricias” di San Martin de Los Andes (Argentina); il “Sidlangaloludzala” Group Dance di Mpumalanga (Sudafrica); il Ballet folklorico de la Universidad Catolica Boliviana “San Pablo” di La Paz (Bolivia); il Dance group "Iriston" - North-Ossetia State University Folk (Caucaso). Si è aggiunto all'ultimo momento un gruppo, proveniente dall'India, Milòn Mèla - The Sources’ Research - Indian Performing Arts Project del Theatre House di Santiniketan nel West Bengal.

Si comincia domani ad Alghero, nella Piazza Lo Quarter, alle ore 21.30, con l'Anteprima di Folk Festa e Prendas de Ittiri “In Alghero Folk International-Terra ’e mare” dove si esibiranno i gruppi di Cuba, Siberia, Argentina, Sardegna (Silanus). Venerdì il trasferimento a Ittiri dove andrà in scena “Sonos e Ballos in su Padru” con gli strumenti della tradizione. Nella sala delle adunanze del Comune di Ittiri, sabato a mezzogiorno verrà consegnato il Premio Zenias che la giura presieduta da Leonardo Marras ha assegnato alla Fondazione Banco di Sardegna, scelta che Leonardo Marras ha definito un atto che “Premia chi premia”. Domenica in corso Vittorio Emanuele si terrà la classica “Gran parata dei gruppi”. Il sipario sulla manifestazionecalerà, sempre domenica, a Ittireddu nell'area delle ex scuole elementari con il Gran finale di Folk Festa. Martedì 26 ci sarà poi un’ulterriore coda gastronomica a Ittiri in piazza Umberto con la “Rassegna di cucina e musica etnica”, che prenderà il via alle ore 21.